Focus on

Lorenzo Serafini Boni

Vi presentiamo Lorenzo Serafini Boni.

Parlaci un po’ di te.
Sono nato ad Arezzo, ho 24 anni e vivo a Livorno dal 2008. Mi sento libero e indipendente. Fotografo e scrivo per passione da qualche anno.

Perché hai scelto la fotografia analogica?
Per il contatto stabilito con il soggetto: l’attenzione che mi impone l’uso della pellicola mi avvicina perfettamente a ciò che la mia mente vede. La grande semplicità del sistema analogico inoltre ci allontana da mostri digitali e da inutili batterie al litio.

Cosa ti piace fotografare?
Non ho un target definito, ma sono molto rigido e critico con me stesso. La mia fotografia deve concretizzare qualcosa fuggendo dalle idee di estetismo e puntando sulla sincerità del concetto.

Quali sono le tue macchine fotografiche?
Attualmente una Leica M6 e una Yashica t4 (per il 35mm) e una svedesona 500CM (per il medioformato).

La fotografia che ti piacerebbe fare.
Non sarò io a sceglierla. La prossima quindi andrà benissimo, sperando di donarle coerenza e verità.

Hai un fotografo preferito?
Forse Kertesz, ma anche il classico HCB e la fotografia di strada. Seguo tramite blog e spazi in rete artisti come Andrea Buttarello, Walter Valentini, Giancarlo Rado e ammiro moltissimo il gruppo dei “luoghicomuni”. Con gli artisti che apprezzo cerco sempre di stringere rapporti di amicizia. Mi piace in genere lo scambio di punti di vista e la condivisione, il digitale è ottimo ausilio per lo studio e la proliferazione della fotografia.

Una bella foto deve…
Deve essere soggetto e contesto. Deve essere pensata e fatta da un fotografo che ha qualcosa da dire. Scappiamo dalle foto vuote.

Sito web: flickr/lorenzo_serafini_boni | lorenzoserafiniboni.tumblr.com/
Email: seraz@hotmail.it
 

Alessandro Pancosta

Ho superato già da qualche anno i 30 anni, sono un freelance graphic designer. Dopo 9 anni passati a Torino sono tornato a vivere in Puglia, in provincia di Brindisi, nel mio amato Salento. Mi sono avvicinato alla fotografia circa 6 anni fa, ma da 3 anni scatto prevalentemente in analogico.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Comments (2)