Capolavori Moderni, una gita a Camera

Mostre

Capolavori Moderni, una gita a Camera

Da qui si entra

I cultori delle lezioni del Prof. Barbero (che il Piemonte Orientale lo abbia in gloria [il Piemonte Orientale è quello dove la Bagna Caüda si accompagna con sushi]) già sanno dove voglio andare a parare per rompere il ghiaccio.

L’aggettivo moderno non è veramente il moderno che noi uomini della strada pensiamo di poter utilizzare con scioltezza, è qualcosa di ingannevole, un “false friend” dove inciampano tutti.

Continue reading
“Say Sei!”

Fotografando

“Say Sei!”

Come ogni anno questo è il momento di tirare fuori il Matteo Bussola che alberga dentro di me, io però ho meno capelli bianchi.

Questo come il 90% dei blog italiani vive una vita difficile, il tempo ed il lavoro e le cose che capitano portano inevitabilmente tutti a mollare il colpo, ma almeno un articolo all’anno che quasi non parla di fotografia ci tengo a lasciarlo a futura memoria.

A un certo punto della vita ho realizzato che sarei stato papà, così, de botto, senza istruzioni. È stata ed è la cosa più difficile e più facile al tempo stesso. Essere papà non vuol dire essere una persona migliore ma impone responsabilità e impegno, un patto scritto con un umano e con la società in cui è inserito oneri, onori e benefici.

Continue reading
Quello che non ho: il Lab-Box di Ars Imago

Attrezzatura Cameras & Films Riflessioni

Quello che non ho: il Lab-Box di Ars Imago

Il titolo è un mezzo pretesto per buttare lì una canzone di De Andrè (che fa sempre figo e mette d’accordo tutti) ma anche il mezzo concept di questo articolo.

Divaghiamo

Avrei voluto fare una mezza recensione approssimativa del Lab-Box di Ars Imago, invece saranno due righe scritte in assenza del già citato oggetto.
Come al solito arrivo tardi perché sono almeno 3 anni che la Lab-Box è in giro, nel frattempo sono stato distratto da altro.

Continue reading

Cameras & Films Fotografando Macchine Fotografiche

Introduzione alla Canon AE-1

Riguardo a questo pezzo di storia della tecnica fotografica avevo già scritto un articolo diversi anni fa e lo aveva fatto anche Costanza Sacchi ma ho deciso che questa volta volevo andare oltre ed inaugurare un nuovo modo di scrivere articoli: non scrivere nulla e fare un video.

Ecco qui un video di me stesso che parlo della Canon AE-1

Simon Nicoloso. West Land

Focus on

Simon Nicoloso. West Land

Hi Simon, tell us something about yourself.
Hello I’m Simon Nicoloso, I’m an architect and self taught photographer currently living in Paris, France.

Why did you choose analog photography?
I started to take pictures during my architecture study, with a cheap analog canon reflex, using black and white film. My practice has evolved since then, switching to color but i sticked to the film, just because i think it’s beautiful in terms of color, density. I bought a digital camera once, a fuji X100, that was a good camera but i sold it something like two weeks after buying it because i was not comfortable with this.


Tell us about your serie “West Land”.
The serie was shot in ten days, in august 2018. That was the second time I was travelling to this part of the USA, the first time was in 2014. I think that it reflects the fascination I always had for this part of the country, that’s referring for me to a lot of movies and books I read as John Fante’s for example.
As it was the second time I was travelling there, I knew exactly what I was looking for, it was a very productive experience. I’d never stop to be amazed buy the color palette of the natural lights and the beauty of the landscapes i found along the way.

Which cameras and films do you use?
I use both 135 and 120 film, but i’m more and more using medium format cameras. My two main cameras are a Leica M6 and a Mamiya 7. I think that with those two I won’t have to buy any other camera.

What kind of photographs you like to take?
I think that I like to shoot quiet places. What I like to show is often a contrast between built elements and the context they are built in. We can call this man-made landscapes. I’m more comfortable taking pictures in the suburbs, outside of the cities, when you can see some sky and the horizon. I try to show the unintentional beauty of these elements putting them together a bit like a collage.

Do you have a favorite photographer?
My favorite photographer is William Eggleston for his incredible eye and the beauty of the colors of his photographs.

Next serie?
I’ve travelled to Northern France at the end of 2018, that was mas last series, I’d now like to do something about parisian suburbs and satellite cities.

Website: simonnicoloso.com | instagram.com/simonnicoloso