Cities in (film’s) dust

Cities in (Film’s) Dust. #14 Riccione

Estate, Riccione, un binomio quasi perfetto e un pò vintage, troppo anni ’80… Ma forse no, è meglio d’inverno, col suo porto commerciale che osserva le passeggiate lente. Ce ne parla Maria Evgenidu oggi, che ci presenta la sua città, con le sue parole ed attraverso i suoi occhi, a volte mescolati con un cocktail speciale, una magic potion fatta di alchermes, aceto rosso, aceto balsamico e raki, un liquore greco.Take a look!

“Vedere la propria città rivestita di colori nuovi.
Adornarla dei colori dei propri sogni.
Scoprire gli angoli più nascosti di mare.
Quel mare che per i più è sinonimo di vacanza, sole, caldo, divertimento, luce, relax.
Per me è quiete, inverno, autunno, mare piatto, mare in burrasca “che fa paura”, colori accesi che piano piano sfumano fino a diventare un bianco e nero malinconico.
Lunghe passeggiate solitarie, una macchina analogica per compagna, scende una lacrima, è il vento freddo che viene dal mare…o forse no…

… a volte si fatica a mettere a fuoco…forse nascerà una poesia…

Io la vivo d’inverno la mia Riccione.

Lei è questo per me… la calma prima della tempesta”.

Per conoscere meglio Maria:
https://www.flickr.com/photos/127519232@N04/

Maria Palmieri

Mi aggiro intorno ai 30 e sto ancora cercando di capire chi sono, cosa sono e cosa fare nella vita. L’unica certezza che ho è l’amore per la fotografia analogica. Nelle mie vene scorre emulsione liquida. Per farmi felice basta poco: una vecchia macchina fotografica e un rullino, magari scaduto…

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.