Cameras & Films

Cross process inverso. Un esperimento

La fotografia non è solo ritrarre ciò che si vede o che si prova, ma anche, e forse soprattutto, sperimentare, con l’immagine, le forme, il colore.
In più, la fotografia analogica permette anche di sperimentare con i processi di sviluppo, come in questo caso.
Mentre il classico cross process l’abbiamo provato ormai tutti, è già rodato e sappiamo come comportarci quando scattiamo e portiamo a svilppare una pellicola diapositiva coi chimici per le classiche negative (con tanto di sotterfugi per non farsi scoprire dai titolari del laboratorio), Mirko Ardori, per un’intera estate, ha fatto varie prove di x-pro inverso, sviluppando pellicole negative con i chimici per le diapositive.
Lui stesso ci racconta di aver constatato che “poche persone provano il processo C41 -> E6, personalmente ho ottenuto buoni risultati, ma è abbastanza difficile ottenere una giusta esposizione.
Se per il metodo classico (E6 -> C41) si tende a sottoesporre di 1 stop per compensare i bianchi sparati, nell’altro caso è l’inverso, le pellicole negative hanno bisogno di molta più luce, per la maggiorparte si assesta sui +2 stop, ma in alcuni casi anche +3 o +4 (addirittura ho provato con delle Kodak Ultra Max 400 scadute e a +5 era ancora sottoesposta)”.

Un’esplosione di colori e luoghi meravigliosi. Pura psichedelia.
Queste le foto e le pellicole utilizzate da Mirko.

Agfa Vista 200
Agfa Vista 200
Agfa Vista 200

Agfa Vista 400
Agfa Vista 400
Agfa Vista 400

AS Color 200
AS Color 200
AS Color 200

AS Color 400
AS Color 400
AS Color 400

Fuji Superia x-Tra 400
Fuji Superia x-Tra 400
Fuji Superia X-Tra 400

Kodak 400
Kodak 400
Kodak 400

Kodak VR 200
Kodak VR 200
Kodak VR 200

Polaroid 200
Polaroid 200
Polaroid 200 High Definition

Solution VX 200
Solution VX 200
Solution VX 200

Tudor XLX 200
Tudor XLX 200
Tudor XLX 200

Per conoscere meglio Mirko Ardori, questa è la sua pagina su Flickr:
www.flickr.com/photos/93671796@N04/

Maria Palmieri

Mi aggiro intorno ai 30 e sto ancora cercando di capire chi sono, cosa sono e cosa fare nella vita. L’unica certezza che ho è l’amore per la fotografia analogica. Nelle mie vene scorre emulsione liquida. Per farmi felice basta poco: una vecchia macchina fotografica e un rullino, magari scaduto…

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.