Focus on

Valentina Calosci

È la volta di Valentina Calosci.

Parlaci un po’ di te.
Fotografo da qualche anno, spesso in sella alla mia bicicletta, sempre e solo per passione e necessità di comunicare. Dopo un tentativo “digitale” son tornata subito al primo amore analogico, la Canon che mi ha fotografato quando son nata e che mi accompagna ancora nonostante i suoi acciacchi.

Perché hai scelto la fotografia analogica?
Per l’attesa, per la materia e la polvere.

Cosa ti piace fotografare?
I colori, i dettagli. E la luce che si ferma e disegna i corpi e le cose.

Quali sono le tue macchine fotografiche?
Una Canon AT-1, una Nikon FM, ultima arrivata in famiglia, una Holga CFN 120 e una Polaroid 600.

La fotografia che ti piacerebbe fare.
Quella che riesce a rendermi esattamente ciò che sentivo al momento dello scatto.

Hai un fotografo preferito?
Ci sono molti fotografi talentuosi in giro. Ne cito alcuni tra i miei preferiti: Anna Morosini, Yougo Jeberg, Jack Davison.

Una bella foto deve…
inchiodarti occhi e stomaco. E non farsi dimenticare.

Sito web: valentinacalosciphoto.tumblr.com
Email: valecalosci@gmail.com
 

Alessandro Pancosta

Ho superato già da qualche anno i 30 anni, sono un freelance graphic designer. Dopo 9 anni passati a Torino sono tornato a vivere in Puglia, in provincia di Brindisi, nel mio amato Salento. Mi sono avvicinato alla fotografia circa 6 anni fa, ma da 3 anni scatto prevalentemente in analogico.

Rispondi a Valentina Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Comments (3)