Oh altissimo per questo anno facci la grazia / santo Silvestro e Beato Ugolino / regala un rullino.

Quella del titolo è una lauda un po’ sacra e un po’ blasfema che facciamo a noi stessi qui dalla centrale operativa di Iso400.
Questo è una specie di messaggio di fine anno/inizio quello nuovo, meno istituzionale e meno noioso, quindi ciao a tutti.

Questo anno appena concluso porta Iso400 a compiere un lustro, sono passati 5 anni quando io (Alessandro) e l’altro (Alessandro) cominciavamo questa avventura. Molto poco tempo in termini di ere geologiche, tantissimo in ere di internet.

L’anno passato insieme è stato come sempre emozionante, ricco ed estremamente impegnativo. La ricchezza di incontri ed esperienze è quella che spinge in noi la volontà di continuare sempre e comunque per infiniti lustri questo viaggio.
All’inizio sapevamo che un buon blog ha bisogno di Costanza, e noi Costanza l’abbiamo trovata. Ma era Costanza Sacchi, che poi è fuggita in Spagna ma questa è un’altra storia.

Alla ricerca altra costanza lanciamo un invito a tutti quelli che hanno qualcosa da dire. Volete diventare autori su Iso400? Scrivete a clic@iso400.it presentatevi e parlate un po’ di voi. Abbiamo posto a sufficienza per accogliere altre persone interessanti.

Non vi chiediamo denaro (ma se ne avete troppo e volete donarlo lo accetteremo volentieri) e non vi daremo denaro (a meno di non vincere alla lotteria, in quel caso un bel pacco di lenticchie vi arriverà a casa).

Lo scopo principale di questo articolo era lanciare questo appello autori, quindi potrei fermarmi qui ma devo chiudere due questioni.

Cosa chiediamo per l’anno nuovo?
Siccome io sono convinto che le cose non debbano arrivare dall’alto non chiederei nulla ma so con certezza che la fotografia analogica, che è magia, regala magia. Quello che chiedo quindi a sua maestà polvere d’argento è appunto, della magia.
La magia di ritrovare su pellicola cose perdute, persone non più presenti ma ancora nei ricordi.
Capita di scattare dei rulli e non svilupparli per mesi e forse anni, la richiesta quindi è che ci sia della magia in quegli scatti, che possano regalare tonnellate di buone emozioni per infarcire la vita.
Chiedo anche di continuare la magia degli incontri, con le trame più o meno intricate ma sempre originali. Negli anni questa magia non è mai mancata e voglio regalarla anche a voi che leggete.

Quella idiozia del titolo?
Quella è la lauda per chiedere la magia, analizziamo:
“Oh altissimo per questo anno facci la grazia”
L’altissimo in questione è il grande Yao Ming che è una persona buona ed è altissimo: 229 cm! A lui rivolgo l’invito perché ci faccia una grazia a caso, da qualche anno non gioca più a basket quindi sicuramente ha più tempo libero.
“santo Silvestro e Beato Ugolino”
San Silvestro lo conoscete tutti perché è quello dell’ultimo (31 dicembre per chi non lo sapesse) e bla bla bla.. Lo chiamo in causa perché in vita è stato un papa molto organizzato e che si è dato abbastanza da fare, un papa le cui recensioni sono state tutte positive quindi è utile chiamarlo in causa.
Beato Ugolino si festeggia il primo di Gennaio insieme ad altri santi.
L’ho invoco perché mi ha divertito che nel passato c’è stata un’accesa disputa sul suo luogo di nascita tra due comuni confinanti (una cosa italianissima). Mi piace pensare che questo beato eremita che predicava bontà abbia acceso odi e violenze tra due gruppi di omini incazzusi del centro Italia. La disputa inoltre si basava sulla dubbia estensione di uno dei due comuni, cioè era certo che il Beato era nato in un dato luogo ma al momento della nascita quel luogo era del mio o del tuo comune? …E giù botte ed insulti.
“regala un rullino”
Faceva rima con Ugolino ed è in tema non in nostro blog.

Chiudo con un augurio sincero a tutti, che il 2017 porti ad un ribasso del prezzo dei rullini e del relativo servizio di sviluppo degli stessi!

ugolino-yao-ming

Alessandro Lannocca

Alessandro Lannocca

Nasce a Saluzzo ma ora vive un po' a Polonghera e un po' a Cuneo, dove lavora e studia. Incontra la fotografia analogica in uno splendido corso durante l’inverno del 2008 passato a Madrid (in Erasmus) col prof. Guillermo, in cui ha l’occasione di sperimentare pellicole, liquidi ed ingranditori. Da allora scatta, stampa, scrive.

Be first to comment