Focus on

La Perez

Oggi vi presentiamo La Perez.

Parlaci un po’ di te.
Mi chiamo Tiziana, aka Nina, e sono nata a Napoli. Sono un’insegnante, ma il mio sogno era di essere una rock star. Di essere David Bowie.
Mi piace cucinare, e cucino anche bene. Sono abbastanza solitaria da apprezzare una notte da sola in un hotel, ma non abbastanza da godermi un pasto senza compagnia.
Innaffio le mie piante sul terrazzo, colleziono specchi e scatto foto.

Perché hai scelto la fotografia analogica?
Non ho scelto la fotografia analogica, è lei che ha scelto me. È successo tutto per caso, meno di un anno fa, quando mi è stata prestate una Leica Mini.
Ne sono stata conquistata, immediatamente e inaspettatamente. Scegliere quale rullino usare, ponderare ogni singolo scatto, aspettare lo sviluppo, non sapere cosa sia successo di quei 36 momenti, scansionare la pellicola, vedere la resa dell’immagine, il suo calore, la sua imperfezione: questo processo lento mi ha sedotto, lento e romantico.

Cosa ti piace fotografare?
Qualsiasi cosa che mi attragga. Sono un’istintiva, non mi curo della bella inquadratura, scatto quando mi incontro e mi riconosco. È essenziale che l’immagine assomigli a quello che sono e sento. Questo mi piace.

Quali sono le tue macchine fotografiche e che pellicole utilizzi?
Nella mia borsa non manca mai la piccola Leica. E, cariche di Portra, TRI-X e Kodak Gold, sono pronte per l’uso la Minolta XG-M, la Contax II e la splendida Leica Luxus II, che mio papà e mio zio hanno usato per una vita e che mi hanno da poco regalato, li ringrazio di cuore.

La fotografia che ti piacerebbe fare.
Non è una foto che mi piacerebbe fare, ma è l’idea di poter fermare il tempo in ogni scatto che mi affascina, fermarlo per sempre. Una battaglia folle contro il timore di scomparire.

Hai un fotografo preferito?
Sono particolarmente legata alla fotografia di Nan Goldin, all’autenticità della sua fotografia.

Una foto deve…
Emozionare tanto, così tanto da dover essere stampata.

A Giacomo Tiberia il mio speciale ringraziamento.

Sito web: flickr/la_perez | instagram.com/perezful
 

Alessandro Pancosta

Ho superato già da qualche anno i 30 anni, sono un freelance graphic designer. Dopo 9 anni passati a Torino sono tornato a vivere in Puglia, in provincia di Brindisi, nel mio amato Salento. Mi sono avvicinato alla fotografia circa 6 anni fa, ma da 3 anni scatto prevalentemente in analogico.

Leave a Comment

Please copy the string kXFtWD to the field below:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.